Michea - Praticare la giustizia, amare la misericordia e camminare con Dio

Devozionale

Nei versetti di oggi, possiamo vedere quanto Israele si fosse allontanato da Dio. Michea 2:8 dice: “Ma voi come miei nemici, insorgete contro il mio popolo”. Israele non era disposto a pentirsi dei suoi peccati ed era diventato nemico di Dio. 

C’erano anche falsi profeti tra la gente, i quali cercavano di mettere a tacere i profeti di Dio. Per questi falsi profeti, essere per Dio una persona speciale, era già abbastanza. Secondo loro, non era necessario che il popolo si pentisse dei suoi peccati, perché sostenevano che Dio non avrebbe mai permesso un giudizio così severo contro di loro. Il loro messaggio perciò era falso, ma dolce alle orecchie di coloro che peccavano e che volevano zittire Michea. Ma Michea affermava che la Parola di Dio fa del bene a coloro che camminano rettamente. 

A volte vogliamo chiudere le nostre orecchie di fronte alla Verità di Dio: per esempio quando leggiamo un versetto che ci mostra un peccato del quale non vogliamo pentirci o quando esso ci mostra che qualcosa o qualcuno ci sta allontanando da Dio. O forse anche quando, dopo una predicazione o una conversazione con una sorella, siamo certi che c’è qualcosa che dobbiamo smettere di fare. In tutte queste occasioni, chiudiamo le orecchie e non vogliamo ascoltare. Facciamo attenzione ad ascoltare attentamente ciò che Dio vuole dirci. 

Caro Padre, per piacere apri i miei occhi e le mie orecchie per ricevere la Tua Verità. Voglio essere sensibile alla Tua guida ed essere disposta a cambiare qualsiasi cosa nella mia vita che può portarmi lontano da te. Nel nome di Gesù, Amen.