Michea - Praticare la giustizia, amare la misericordia e camminare con Dio

Devozionale

Possiamo immaginare Michea urlare: “Udite! Fate attenzione! Il Signore Dio sia testimone contro di voi.” È come se Israele fosse sotto processo e l’avvocato ricordasse tutti i suoi errori. I versetti in 2 Re nel capitolo 17 ci danno la spiegazione del perché Israele fu mandato in esilio e Michea ricorda, in una lista dettagliata, come hanno onorato altri dèi, servito altri idoli e fatto cose malvagie… la lista va avanti e avanti. 

Gli israeliti avevano disubbidito ad ogni legge data da Dio e peccato nei modi più terribili. Eppure, il versetto 13 ci ricorda come Dio ha avvertito Israele e Giuda più e più volte, per mezzo di tutti i Suoi profeti e veggenti, dicendo: “Convertitevi dalle vostre vie malvagie e osservate i miei comandi e i miei decreti”. Michea è stato uno dei profeti inviati a Giuda per avvertirli del giudizio imminente di Dio.

Questi versetti sono un bellissimo promemoria di quanto il Signore sia misericordioso. La nostra lista dei peccati può essere grande quanto i peccati del popolo di Israele e di Giuda, eppure, Egli ci dà varie opportunità per pentirci e, allo stesso modo, Egli ci offre nuove benedizioni ogni mattina. Perciò smettiamo di sprecare le opportunità che Dio ci dà e iniziamo a vivere secondo la Sua Parola. 

Padre celeste, perdonami per i miei peccati. Ti ringrazio perché, in Cristo, tutti i miei peccati sono stati perdonati. Grazie per la tua misericordia e per la Tua grazia. Nel nome di Gesù, Amen.