Tu HAI una Speranza!

Devozionale

“Sei Elementi Chiave per una Preghiera Positiva e Bilanciata – Parte Seconda”


4. Esprimi le tue volontà e le tue necessità personali a Dio, e chiediGli di soddisfarle.   “Dacci oggi il nostro pane quotidiano…”


L’amore che Dio ha per te è profondo, infinito e incondizionato, e spesso nella Bibbia viene paragonato all’amorevole compassione di un padre per suo figlio. Egli vuole   avere notizie di Suo figlio (che sei tu); vuole sapere della tua vita, dei tuoi bisogni e desideri, e vuole che ti rivolga a Lui per questi bisogni. Il Suo amore per te Lo spinge a benedirti più di quanto tu possa sperare.


5. Chiedi a Dio di perdonarti per i tuoi peccati, ricordandoti della tua necessità di   perdonare gli altri che possono averti fatto un torto. “Rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori”.


La richiesta fatta a Dio di perdonarci per i nostri peccati inizia nel momento in cui   riconosciamo quei peccati, e poi li confessiamo a Dio.


“Se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità”. 1 Giovanni 1:9


Puoi essere sicuro del fatto che Dio ti ha perdonato e purificato dai tuoi peccati.   Con quel perdono, godrai anche della libertà dalla colpa, dalla vergogna e dalla   condanna.


Dal momento che Egli ci ha perdonati, Dio ci chiede anche di perdonare altri che possono averci fatto un torto. Il fatto di ricevere il perdono da Dio porta alla libertà, esattamente come il fatto di perdonare gli altri – libertà dall’amarezza, dai rancori e dal permettere alle ferite passate di continuare a farci soffrire.


Il perdono, ricevuto e dato, è fondamentale per vivere una vita di libertà in Cristo.


6. Prega perché Dio ti guidi e ti aiuti ad evitare le tentazioni e le situazioni che possono non riflettersi positivamente su di Lui. “…non ci indurre in tentazione, ma   liberaci dal male”.


Dio ha perdonato i nostri peccati e ci ha purificati da tutte le iniquità, come   promesso in 1 Giovanni 1:9, ma continueremo a incontrare la tentazione, poiché   viviamo in questo mondo in decadenza. Questa parte del Padre Nostro enfatizza   l’importanza di non appoggiarci semplicemente al perdono che Dio ci concede e a esserne compiaciuti, dimenticando l’importanza di evitare il peccato in futuro. Dio rimuove la condanna spirituale del peccato perdonandoci, ma non rimuove   necessariamente le conseguenze dannose del peccato stesso. Per questo motivo, è importante pregare affinché Dio ci aiuti a evitare le tentazioni.


Quotidianamente, inizia a dedicare a Dio tutto il tempo che puoi per unirti a Lui nella preghiera. Dio non stabilisce una quota che devi raggiungere ogni giorno.   Inoltre, a volte sarà faticoso rimanere vigili ed evitare di “appisolarsi”. Non scoraggiarti; sai che sarai benedetto da Lui, se impegni parte del tuo tempo con Lui nella preghiera!