Guardrail: Evitare I Rimpianti Nella Tua Vita

Giorno 5 di 5 • La lettura di oggi

Devozionale

Sia a casa che al lavoro, in un gruppo di amici o in famiglia, abbiamo tutti imparato a monitorare e modificare il nostro comportamento. Siediti dritto. Di' "per favore". Indossa questo. Fa’ quello.


Eppure, una volta ogni tanto, diciamo o facciamo cose che non hanno proprio senso. È come se qualcosa si rovesciasse: forse un'esplosione di rabbia o un commento aspro. Potremmo anche dire dopo: "Non so da dove sia venuto questo!".


Ma sì che lo sappiamo che, se siamo abbastanza onesti e coraggiosi da affrontare la realtà. Questo è venuto da dentro di noi. Sia Gesù che il Re Salomone ci dicono che cosa quello che è nei nostri cuori è il problema.


Abbiamo bisogno di guardrail per i nostri cuori. Perché, alla fine, il nostro comportamento (all'esterno) rispecchierà quello che sta succedendo all'interno.


Ci sono quattro emozioni che dovrebbero influenzare le nostre coscienze. Dovrebbero guidarci a fermarci e a guardare verso l'interno per vedere cosa sta succedendo nei nostri cuori. Loro sono il senso di colpa, la rabbia, l’avarizia e la gelosia.


Il senso di colpa dice: "Sono in debito con te." Ti devo qualcosa perché ho preso qualcosa che apparteneva a te. In risposta al senso di colpa, confessa. Confessa alla persona; porta il problema alla luce.


La rabbia dice: "Sei in debito con me." Mi hai ferito o hai preso qualcosa che era mio. In risposta alla rabbia, perdona. Perdona la persona che è in debito con te. Lasciali liberi.


L'avarizia dice: "Sono in debito con me stesso". L'avarizia è quando presumo che tutto sia per il mio consumo. In risposta all’avarizia, dona. Diventa un donatore generoso. Niente legami. Niente di tenere il conto.


La gelosia dice: "La vita è in debito con me". Qualcun altro ha avuto quello/chi mi meritavo io. In risposta alla gelosia, celebra l'altra persona. Scrivi loro un biglietto carino. Complimenta loro proprio per quello che ti rende geloso di loro.


Quando ci sbattiamo contro questi guardrail emotivi, dobbiamo prestare attenzione. Loro ci avvertono del pericolo. Ignora l'avvertimento e il rimpianto sarà in attesa dall'altra parte.


Se ti è piaciuto questo piano, guarda i cinque messaggi di Andy Stanley sui Guardrail, più decine di altri video di studi biblici gratuiti su http://anthology.study