Guardrail: Evitare I Rimpianti Nella Tua Vita

Giorno 3 di 5 • La lettura di oggi

Devozionale

Tutti noi conosciamo qualcuno, siamo qualcuno o cresciamo qualcuno la cui vita sarebbe completamente diversa se avessero stabilito dei guardrail per governare la loro morale sessuale.


Fare così non è la scelta popolare. Infatti, l’ambito dei confini morali sembra essere il centro dell’attenzione della cultura d’oggi, la quale ci attira verso il precipizio - e poi ci punisce e ci umilia quando commettiamo uno sbaglio.


Noi guardiamo film, ascoltiamo canzoni e leggiamo libri che glorificano il sesso al di fuori del matrimonio. 


Consideriamo questo nient’altro che intrattenimento. Ma poi quando succede per davvero...quando qualcuno che conosciamo ha un’amante? Siamo sconvolti.


Quindi, ti avverto: la cultura lavorerà sodo contro i tuoi sforzi per stabilire dei guardrail morali. Ma nei versetti di oggi, l'apostolo Paolo spiega perché loro sono così importanti.


Lui dice che l'immoralità sessuale è estremamente dannosa. Infatti, la mette in una categoria a sé stante, dicendo che è un peccato "contro il proprio corpo". In altre parole, è un male per l'altra persona coinvolta ed è un male per te. E, per di più, non si sfugge mai alle conseguenze. Puoi riprenderti completamente dal punto di vista economico.


Puoi riprenderti completamente dal punto di vista accademico. Ma quando si tratta di un peccato sessuale, è diverso. Perdonato? Assolutamente. Questo non ha niente a che fare con l’accettazione e l’amore di Dio per te. È solo che, con il peccato sessuale, non c’è niente da rifare.


Quindi, qual è il consiglio di Paolo? "Fuggire..."


Non è questo quello che ogni marito vorrebbe che sua moglie facesse? Quello che ogni moglie vorrebbe che suo marito facesse? Quello che ogni fratello vorrebbe che la sua sorellina facesse? "Fuggite la fornicazione."


Come facciamo a rendere questo un guardrail personale? Se consideriamo come Gesù ha definito il peccato, riusciremo a vedere come il collegamento con il peccato sessuale. Durante il suo ministero, Gesù ha insegnato che la cosa migliore è ciò che è il meglio per gli altri. Il peccato, quindi, è tutto ciò che non è all'altezza di questo. Ogni volta che metto me stesso prima di te e a tuo svantaggio: è un peccato. Ogni volta che metti te stesso prima di me a mio svantaggio: è un peccato.


Quindi, il guardrail per la nostra sessualità dovrebbe impedirci di fare tutto ciò che non sia il meglio per l'altra persona. Li farà sentire vergogna? Diventerà un segreto che porteranno con sé per il resto della loro vita? Pregiudicherà le loro relazioni future? Se sì, così come dice Paolo, "fuggi".