Trovare la Pace

Devozionale

Il Fondamento di Ogni Pace



Non molto tempo fa, prima di parlare a una conferenza sulla costa occidentale, andai a pranzo con un membro della squadra. Mentre una giovane cameriera serviva il pranzo al nostro tavolo, le domandai: "Se tu potessi chiedere qualunque cosa a Dio per la tua vita, cosa Gli chiederesti?"



Senza esitazione, rispose: "Gli chiederei la pace."



Una lacrima le scese sulla guancia mentre ci raccontava che la sua amata nonna era morta pochi giorni prima.



Dal suo racconto capii che nessuno della sua famiglia credeva in Dio, nemmeno lei. Non lo aveva rifiutato consapevolmente; tutto ciò che sapeva era che aveva dentro di sé una profonda inquietudine, un tumulto interiore che non aveva idea come risolvere né cosa ne fosse la causa. Come tante persone viveva giorno per giorno, senza uno scopo o un significato nella vita.



Questa giovane donna rappresenta tante persone nella nostra società di oggi, che fanno le cose senza motivazione, faticano per sbarcare il lunario, cercano una via dove non sembra essercene una e si sforzano di dare un senso a tutto questo.



Troppo spesso sembra che non ci siano risposte adeguate ai nostri dilemmi umani, specialmente alla domanda del perché sentiamo questo vuoto e questa mancanza di pace. Inoltre, sembra che non ci sia alcuna ragione valida per continuare a fare del nostro meglio e soffrire ugualmente per le avversità della vita.



La giovane cameriera che ci serviva spiegò il problema come lo vedeva lei, dicendo: "Ho bisogno di pace". Alcuni direbbero: "Mi sento solo". Altri direbbero: "Se il mio coniuge mi amasse davvero, allora sarei felice." Tante varianti della stessa melodia: "Qualcosa non va... non sono felice. Non ho pace. Cosa c'è di sbagliato in me?"



La maggior parte delle vittime dei messaggi della nostra società laica sperimenta questo vuoto e non vede il proprio problema secondo l’ottica di Dio. Siamo costantemente bombardati dalle esigenze della società: "Se solo fossi più magro, se avessi abiti più eleganti, se guidassi una Jaguar, se vivessi in un quartiere migliore, se guadagnassi di più…" la lista potrebbe continuare all'infinito. Ma nessuna delle risposte esaurienti ai problemi sopra menzionati o nessuna delle centinaia di altre che ci vengono offerte può soddisfare le nostre aspirazioni fondamentali in modo permanente e soddisfacente.



La giovane cameriera aveva ragione: la maggior parte di noi prova un forte bisogno di qualcosa di più - e la parola che esprime il tutto e che lo descrive meglio è pace .



E come pastore da più di sessant’anni, posso dirti che non troverai mai la vera pace in questa vita finché non sarai in pace con Dio.