La Pace è Una Persona

Devozionale

La Pace è Una Persona


Pace. Il silenzio del primo mattino dopo una tempesta di neve. Apri la tua porta esterna e tutto è silenzioso, ricoperto di bianco. Tranquillo, pieno di pace. Sorridi e il tuo cuore è calmo. Eppure, quando torni a casa, i bambini litigano, la cucina è un disastro e ti starai chiedendo come la tua busta paga coprirà tutte le tue spese. Uffa. Ora quel senso di pace è andato. Perché la mia vita non può essere simile a quella scena incontaminata?


Cerchiamo una vita pacifica, calma e protetta dal caos del nostro mondo, del nostro lavoro e della nostra famiglia. Una vita dove tutto scorra liscio senza interruzioni, senza controversie relazionali. Calma, tranquilla, ferma.


"Stai fermo". È un'istruzione che i nostri genitori ci hanno comandato più e più volte mentre ci agitavamo e facevamo capriole su noi stessi, o sui mobili, e ora la ripetiamo costantemente ai nostri figli, eccessivamente energici: "Stai fermo e dammi un pó di pace!  "Stai fermo" è anche una scrittura ben nota nel Salmo 46: "Fermati e riconosci che Io sono Dio".


Dalla nostra formazione genitoriale, siamo stati portati a credere che "stare fermi" significhi stare seduti e aspettare, con le mani congiunte, senza muoversi, stando in silenzio. Eppure questa parola "fermo" nel Salmo 46 non significa sedersi e non fare nulla. La singolare parola ebraica per "stare fermo" è raphah, un verbo che significa lasciare andare, rilassarsi, rilasciare, per lasciare andare attivamente e intenzionalmente le tue aspettative.  Aspettare che Dio ti incontri nel caos. Rilassarti, sapendo che Chi ti vede è con te e ha il controllo completo della tua situazione. Rilasciare, consegnare i tuoi problemi a Dio, l'unico abbastanza grande da prendere tutte le calamità della vita e trasformarle in pace, la Sua pace. Perché la pace vera e duratura non è un luogo o un sentimento. La pace è una Persona.


Il dono della pace di Dio non è per quei fortunati, pochi selezionati, che riescono a gestire le loro vite (dove sono queste persone?). Il piano di Dio è che tutti dovrebbero accettare la Sua pace. La pace è stato il primo attributo di cui si parlò, la primissima dichiarazione sulla Sua vita: "Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra a coloro sui quali riposa il Suo favore" (Luca 2:14 NIV).


Questa proclamazione avrebbe potuto essere consegnata a re e capi, ma l'annuncio celeste giunse ai pastori su una collina, quelli che alcuni considerano una modesta classe operaia. Mi chiedo se questa potrebbe essere una rivelazione del messaggio di Dio sulla pace. Forse la pace è riservata alla postura più umile di un cuore.


Stai fermo, Rilassati. La pace, Emmanuele, è con te.