Seguire Gesù, il nostro Mediatore

Devozionale

La Missione di Gesù


A questo punto della vita di Gesù, le notizie su di Lui si stavano diffondendo nella regione, e gli abitanti della Sua città natale di Nazaret erano incuriositi. Per rispondere alle loro domande, quando fu il Suo turno di leggere le Scritture nella sinagoga, Gesù aprì il rotolo di Isaia e lesse un'antica profezia su Se stesso e sulla Sua missione. Era venuto per portare la “Buona Notizia” ai poveri, ai prigionieri, ai ciechi e agli oppressi. Dio amava anche i più emarginati e aveva messo in atto un piano per salvarli, un piano che alla fine si sarebbe adempiuto nella morte e nella risurrezione di Gesù, il nostro mediatore.



In una nota di proverbi e storie della Bibbia di Studio Africana intitolata "Verità Scomode", leggiamo:


Gli abitanti di Nazaret si rivoltarono contro Gesù perché pensavano che li stesse condannando con i Suoi riferimenti agli stranieri, che ricevevano la grazia di Dio al posto degli ebrei (Luca 4:23-28). Un proverbio igbo della Nigeria sud-orientale recita: "Quando si parla di ossa secche, le donne anziane sono sempre a disagio".



Quando la gente ode la verità su se stessa, tende a sentirsi a disagio. Invece, un messaggio che lascia le persone indifferenti probabilmente non contiene la verità che dovrebbe interpellare chi l’ascolta.



Leggendo i Vangeli, potresti trovarti di fronte ad affermazioni difficili e a realtà dolorose. La chiave è quella di leggere e ascoltare il messaggio di Cristo con cuore aperto.



Rifletti o discuti


Come descrive Gesù la Sua missione?



In che modo puoi applicare la Sua missione nella tua vita?



Nonostante Gesù avesse la missione di portare la Buona Notizia, gli abitanti della Sua città natale lo respinsero. Perché pensi che, pur essendo sbalorditi dalle Sue parole di grazia, la verità che diceva li faceva tanto arrabbiare?



Conosci persone che mettono veramente in pratica la buona notizia di Gesù? Cosa puoi imparare da loro?