Sopraffatta Dalle Mie Benedizioni (Parte 4)

Devozionale

MODELLALO


I bambini sono bravissimi ad aggiungere pressione ai nostri giorni. Tutte le domande, tutti i bisogni, tutti i conflitti. La vita era sicuramente più facile prima che Dio aggiungesse queste benedizioni alla nostra vita.


Quando i fratelli sono in conflitto, le antenne della mamma si alzano rapidamente come una bandiera rossa. Vogliamo che finiscano. Adesso. Soprattutto prima che diventi fisico, cosa che può accadere, anche quando i nostri figli sono piccoli. Il mondo chiama questa "rivalità tra fratelli", ma mi piace pensarla più come normali interazioni umane: relazioni umane.


Ogni relazione ha un conflitto. Le relazioni sarebbero facili se non fosse per le persone! Ridacchiamo a questa affermazione, ma sappiamo che è vero.


Come mamme, ci ritroviamo a ripetere la nostra parola più e più volte: "Dovete andare d'accordo!"  "Smettila di picchiare tuo fratello!"  "Cosa devo fare con voi due?"  "La finirete prima o poi?"  "Vai nella tua stanza!" Facciamo le stesse domande senza risposta e lanciamo comandi ripetuti, e sembra che non cambi nulla.


Oggi ci troviamo di fronte agli stessi problemi che abbiamo affrontato ieri. Siamo stanchi di ripetere le stesse parole a orecchie sorde che semplicemente non capiscono. Ci sentiamo come dischi infranti.


Durante gli anni di ministero di Gesù, si è ripetuto più e più volte, ma mai con comandi di una sola frase lanciati in preda alla disperazione. Ha preso tempo. Si sedeva con le persone e faceva due chiacchiere con loro. Le Sue storie erano ripetitive, sugli stessi problemi: amare Dio e amare gli altri. Si è ripetuto a persone che semplicemente non l'hanno capito, ma non ha smesso di dirlo. Ha solo preso una storia diversa, ha provato un modo diverso.


Ci ha dato il buon esempio, dicendo ciò che doveva essere detto in una ripetizione tranquilla, calma e creativa; con amore, non con urla e ordini. Ha insegnato con l'esempio.


Ecco il punto: solo Dio può cambiare un cuore. Se le parole cambiassero il cuore di una persona, tutti i miei figli sarebbero stati perfetti!


Mamma, continua a correggere in amore, ma più spesso di quanto parli, modella uno spirito calmo e tranquillo. Prenditi un minuto per ricomporti e calmare i nervi, mostra le scuse chiedendo loro perdono quando perdi la calma e insegna ai tuoi figli a scusarsi l'un l'altro. Proponi una ripetizione dello scenario concitato, chiedendo atteggiamenti e voci più tranquille. Basta non cadere a pezzi e arrendersi! Continua a ripetere e ad esercitarti. Dopo tutto, quante volte la Bibbia ci dice “non temere”? E ancora…


Oggi, inizia a prenderti il ​​tempo per far sedere i tuoi figli, non per una lezione, ma per condividere la vita, l'amore e le relazioni. Prega con loro e su di loro, aprendo il vostro cuore a Dio proprio di fronte a loro. Non sarà tempo perso.


Non limitarti a dirlo: fallo. Non limitarti a dirlo: prega.


Padre, lo ammetto, perdo troppo spesso la pazienza quando i miei figli sono in conflitto. Per favore, aiutami a lasciare un margine nella mia giornata per dedicare il tempo necessario ad addestrarli, insegnando loro il Tuo amore e i Tuoi modi. Aiutami ad ascoltare le mie stesse parole mentre fluiscono dal mio cuore, controllando la mancanza di pazienza e gentilezza, ma soprattutto aiutami a non essere ipocrita con le mie stesse parole. Prego per un barlume della Tua presenza nei cuori dei miei figli, dimostrandomi che sono sulla strada giusta. Dammi il coraggio di pregare davanti a loro, ponendoTi al centro della nostra giornata.