Michea - Praticare la giustizia, amare la misericordia e camminare con Dio

Devozionale

Il mondo degli estremi.

Ci sono donne che parlano moltissimo. Riescono abilmente ad infilarsi in ogni spazio e dire sempre la loro. Che bella virtù! Ci sono altre che sembra abbiano fatto il patto col silenzio: non parlano mai! Spesso non è tanto il problema di trovare l’equilibrio, cioè, capire quando parlare un po' di più o scegliere quando stare zitti e quando parlare. Dio stesso per un tempo ha parlato, per un tempo è stato zitto. Anche io faccio tutte e due le cose: parlo ma combino guai, sto zitta e combino guai ugualmente! Quindi l’accento del versetto di oggi è sulla qualità delle mie parole! 

Ieri questo versetto mi ha parlato ancora una volta e lo voglio condividere con voi. Infatti, ho visto con più chiarezza che il mio punto debole è l’impegno, cioè la costanza nel ricordarmelo tutte le volte! Devo chiedere al Signore la saggezza di conoscere e scegliere le parole prima di dirle. Che ogni parola sia specifica per l’occasione come ogni vestito lo è per la circostanza! So che molte volte ancora sbaglierò. Le parole possono cambiare la nostra giornata e quella degli altri. Esse fanno la differenza. Questa è grazia per tutti noi e gloria per il nostro Signore. "Per mezzo di te io manifesterò la mia gloria" (Isaia 49:3). La Parola che il Signore ha messo da parte per noi oggi è scelta con cura, ed è per il nostro bene. Accogliamola perché essa è perfetta.