Vai-Fai-Di'-Dai: La Libertà dell'Abbandonarsi A Gesù

Devozionale

Nella Potenza dello Spirito Santo



Immagina di fare il viaggio più lungo della tua vita, ma tutto solo. Nessuno con cui parlare, nessuno che ti aiuti e nessuno con cui goderti il viaggio. Sarebbe un viaggio triste e incredibilmente difficile. Purtroppo, molti di noi cristiani viviamo in questo modo: senza cioè sperimentare la potenza e il conforto, che ci sono promessi mediante lo Spirito Santo. Nella nostra quotidianità viviamo il viaggio come se Gesù non fosse con noi.



Di conseguenza, tendiamo a compiere il nostro viaggio con le nostre forze.
Il nostro impegno e i nostri sforzi per assomigliare sempre di più a Gesù non portano che allo scoraggiamento. Una vita arresa a Dio in questo modo sarà condannata alla frustrazione e al fallimento.



In Giovanni 13-17, Gesù, dopo essere stato con i Suoi discepoli quasi ogni giorno per tre anni, li prepara a una vita senza la sua presenza fisica, che è quello che sperimentiamo oggi come Suoi seguaci. Egli parla loro ripetutamente dello Spirito Santo. Lo Spirito dimorerà in loro e sarà con loro per sempre. Egli Lo chiama lo Spirito Santo: lo Spirito di verità, l'Aiutante, che testimonierà di Lui, che li renderà consapevoli del peccato e che li guiderà nella verità.



In Giovanni 15, Gesù Lo illustra usando la metafora della vite e dei tralci. Egli chiama questo collegamento quotidiano "dimorare in Lui ". Egli è la vite e noi siamo i tralci. Dobbiamo dimorare o costruire la nostra dimora in Lui confessando il nostro peccato e poi ricollegandoci a Lui, alla Sua vita e alla Sua potenza. Questo è possibile grazie allo Spirito Santo che abita in noi. La Sua vita scorre attraverso di noi quando rimaniamo connessi a Lui, proprio come la linfa della vite scorre attraverso i tralci. Nel nostro viaggio non siamo lasciati soli.



La potenza dello Spirito Santo opera quindi in noi per cambiare il nostro carattere. Proprio come i tralci, se rimaniamo collegati a Gesù, la vite, porteremo frutti in armonia con la vita di Gesù. Se ci concentreremo sul dimorare in Lui, i frutti del carattere cristiano inizieranno ad apparire. Saremo frustrati quando tenteremo di portare frutto dimenticando di dimorare in Lui.



Portare molto frutto, il che vuol dire essere maturi, richiede tempo. Sii paziente con te stesso e con gli altri durante il viaggio: il frutto arriverà.



Oggi vuoi dichiarare per fede che lo Spirito ha il potere di riempire la tua vita di Gesù?



Prenditi qualche momento proprio ora e confessa ogni peccato che conosci; poi chiedi a Gesù di inondare la tua vita di nuovo con il Suo Spirito.