Lettera ai Romani 8:38-39

Lettera ai Romani 8:38-39 NR94

Infatti sono persuaso che né morte, né vita, né angeli, né principati, né cose presenti, né cose future, né potenze, né altezza, né profondità, né alcun'altra creatura potranno separarci dall'amore di Dio che è in Cristo Gesú, nostro Signore.
NR94: Nuova Riveduta 1994
Condividi

Lettera ai Romani 8:38-39

Condividi