Vangelo secondo Marco 1
NR06
1
Predicazione di Giovanni il battista
1Inizio del vangelo#Vangelo, da una parola gr. che significa buona notizia. di Gesù#Gesù, gr. Iesoûs dall’ebr. Yeshua‘, forma posteriore rispetto a Yehoshua‘, che ha il significato di Yhwh è salvezza (secondo la tradizione scritta) o il Signore è salvezza (secondo la tradizione orale). Cristo#Cristo, gr. Christós, lett. unto, termine di derivazione greca che corrisponde alla parola ebr. tradotta con Messia. I Giudei, in base alle promesse contenute nell’Antico Testamento, attendevano l’avvento di un Messia che doveva portare loro la liberazione. {Figlio di Dio}.
2Secondo quanto è scritto nel profeta Isaia:
«Ecco, io mando davanti a te il mio messaggero che preparerà la tua via.
3Voce di uno che grida nel deserto: “Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri”#Ecco… sentieri, citazione di Malachia 3:1 e di Isaia 40:3.».
4Venne Giovanni il battista nel deserto predicando un battesimo di ravvedimento#Ravvedimento, il termine gr. indica un cambiamento del modo di pensare, una trasformazione radicale della persona, che rinuncia alle proprie attitudini sbagliate per adottare un nuovo comportamento e una nuova prospettiva, conformi alla volontà di Dio. per il perdono dei peccati. 5E tutto il paese della Giudea e tutti quelli di Gerusalemme accorrevano a lui ed erano da lui battezzati nel fiume Giordano, confessando i loro peccati.
6Giovanni era vestito di pelo di cammello, con una cintura di cuoio intorno ai fianchi, e si nutriva di cavallette e di miele selvatico. 7E predicava, dicendo: «Dopo di me viene colui che è più forte di me, al quale io non sono degno di chinarmi a sciogliere il legaccio dei calzari. 8Io vi ho battezzati con acqua, ma lui vi battezzerà con lo Spirito Santo».
Battesimo e tentazione di Gesù Cristo
9In quei giorni Gesù venne da Nazaret di Galilea e fu battezzato da Giovanni nel Giordano. 10A un tratto, come egli usciva dall’acqua, vide aprirsi i cieli e lo Spirito scendere su di lui come una colomba. 11Una voce venne dai cieli: «Tu sei il mio diletto Figlio; in te mi sono compiaciuto».
12Subito dopo, lo Spirito lo sospinse nel deserto; 13e rimase nel deserto per quaranta giorni, tentato da Satana. Stava tra le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano.
Gesù Cristo in Galilea
14Dopo che Giovanni fu messo in prigione, Gesù si recò in Galilea, predicando il vangelo di Dio e dicendo: 15«Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; ravvedetevi e credete al vangelo».
Primi discepoli di Gesù Cristo
16Mentre passava lungo il mare di Galilea, egli vide Simone e Andrea, fratello di Simone, che gettavano la rete in mare, perché erano pescatori. 17Gesù disse loro: «Seguitemi, e io farò di voi dei pescatori di uomini». 18Essi, lasciate subito le reti, lo seguirono. 19Poi, andando un po’ più oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedeo, e Giovanni, suo fratello, che anch’essi in barca rassettavano le reti; 20e subito li chiamò; ed essi, lasciato Zebedeo loro padre nella barca con gli operai, se ne andarono dietro a lui.
Gesù scaccia un demonio a Capernaum
21Vennero a Capernaum; e subito, il sabato, Gesù, entrato nella sinagoga, insegnava. 22Essi si stupivano del suo insegnamento, perché egli insegnava loro come uno che ha autorità e non come gli scribi.
23In quel momento si trovava nella loro sinagoga un uomo posseduto da uno spirito immondo, il quale prese a gridare: 24«Che c’è fra noi e te, Gesù Nazareno? Sei venuto per mandarci in perdizione? Io so chi sei: il Santo di Dio!» 25Gesù lo sgridò, dicendo: «Sta’ zitto ed esci da costui!» 26E lo spirito immondo, straziandolo e gridando forte, uscì da lui. 27E tutti si stupirono e si domandavano tra di loro: «Che cos’è mai questo? È un nuovo insegnamento dato con autorità! Egli comanda perfino agli spiriti immondi, ed essi gli ubbidiscono!» 28La sua fama si divulgò subito dappertutto, nella circostante regione della Galilea.
Gesù guarisce la suocera di Pietro
29Appena usciti dalla sinagoga, andarono con Giacomo e Giovanni in casa di Simone e di Andrea. 30La suocera di Simone era a letto con la febbre; ed essi subito gliene parlarono. 31Egli, avvicinatosi, la prese per la mano e la fece alzare; la febbre la lasciò ed ella si mise a servirli.
Altre guarigioni; missione in Galilea
32Poi, fattosi sera, quando il sole fu tramontato, gli condussero tutti i malati e gli indemoniati; 33tutta la città era radunata alla porta. 34Egli ne guarì molti che soffrivano di diverse malattie, e scacciò molti demòni e non permetteva loro di parlare, perché lo conoscevano.
35Poi, la mattina, mentre era ancora notte, Gesù si alzò, uscì e se ne andò in un luogo deserto; e là pregava. 36Simone e quelli che erano con lui si misero a cercarlo; 37e, trovatolo, gli dissero: «Tutti ti cercano». 38Ed egli disse loro: «Andiamo altrove, per i villaggi vicini, affinché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto». 39E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando demòni.
Gesù guarisce un lebbroso
40Venne a lui un lebbroso e {, buttandosi in ginocchio,} lo pregò dicendo: «Se vuoi, tu puoi purificarmi!» 41Ed egli, impietositosi, stese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio; sii purificato!» 42E subito la lebbra sparì da lui, e fu purificato. 43Gesù lo congedò subito, dopo averlo ammonito severamente, 44e gli disse: «Guarda di non dire nulla a nessuno, ma va’, mostrati al sacerdote, offri per la tua purificazione quel che Mosè ha prescritto; questo serva loro di testimonianza». 45Ma quello, appena partito, si mise a proclamare e a divulgare il fatto, tanto che Gesù non poteva più entrare apertamente in città; ma se ne stava fuori in luoghi deserti, e da ogni parte la gente accorreva a lui.
2008 Società Biblica di GinevraUlteriori Informazioni Su Nuova Riveduta 2006